Visualizzazioni totali

sabato 5 agosto 2017

POLICORO. L'HA ANNUNCIATO L'ASSESSORA CELSI A CHIUSURA DI “DISABILMENTEESTATE”: “DISABILITÀ, IL COMUNE APRIRÀ UNO SPORTELLO”

APPELLO DEL PRESIDENTE DELL'ANFAAS ONLUS GIUSEPPE TATARANNO
LA CONFERENZA STAMPA DI CHIUSURA DEL PROGETTO "DISABILMENTESTATE 2017"
LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO 5.8.17
POLICORO - “Occorrerà continuare a lavorare in appoggio ai progetti che sostengono la disabilità. Come Disabilmentestate”. Lo ha detto ieri, al lido Il veliero, nel corso della conferenza stampa finale dell'iniziativa organizzata dall'Anfaas (Associazione di famiglie di persone con disabilità intellettiva o relazionale), l'assessora comunale alle politiche sociali Valentina Celsi. L'iniziativa, infatti, ha avuto il patrocinio del Comune e della Regione. All'incontro, altresì, hanno preso parte il consigliere regionale Luigi Bradascio; il garante per l'infanzia della Basilicata, Vincenzo Giuliano; la responsabile del progetto Maria Fanuzzi; il titolare de Il veliero, Salvatore Lorusso; ed il presidente dell'Anfaas Policoro, Giuseppe Tataranno. Celsi: “Le politiche sociali sono prioritarie per la nostra amministrazione. Apriremo uno sportello sulle disabilità, nomineremo un garante per l'adolescenza e lavoreremo per il superamento delle barriere architettoniche”. “L'inclusione – ha aggiunto Giuliano - deve diventare un metodo culturale per amministrazioni e comunità censendo la disabilita in età prescolare ed attivando programmi di riabilitazione precoce”. “Nella mia attività di Consigliere – ha detto Bradascio - ho lavorato molto in questo senso. Il nuovo Piano sanitario sarà una rivoluzione poiché sottrarrà risorse agli ospedali e le trasferirà ai territori”. Onorato di aver ospitato l'Anfaas si è detto Lorusso che ha chiesto maggiore interesse e velocità di azione alla Regione. Tataranno: “E' andata bene. Per la quarta estate consecutiva abbiamo garantito a 30 ragazzi ed adulti disabili e normodotati alla settimana, dal 26 giugno ad oggi, la frequenza alla spiaggia assistiti da volontari in attività previste dalla linee guida regionali. “Disabilmentestate” continuerà ancora. Chiediamo, a proposito, il sostegno delle istituzioni e dei privati a cui chiediamo il 5 per mille della loro dichiarazione dei redditi. Basterà una firma ed il nostro codice fiscale 90010660778”.

DA OGGI A LUNEDÌ ROTONDELLA OSPITA TRE INIZIATIVE CULTURALI

LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO 5.8.17

Tre iniziative culturali si svolgeranno a Rotondella, nell’auditorium comunale del Palazzo Ricciardulli, da oggi a lunedì prossimo. Stasera, alle 19, inaugurazione della mostra fotografica “Terra Nostra”, con scatti sulla Basilicata Jonica dei fotografi Claudio Berardi, Chiara Rubino, Michele Di Lecce, Rosa Maria Bernardo, Sandro Quarto, Cinzia Astorino, Rocco Zafferano, Rossella Persia. Patrocinata dall’amministrazione comunale, la rassegna è organizzata da Basilicata Adventure con la collaborazione di numerose associazioni. La mostra resterà esposta a Rotondella il 6 e 7 agosto per iniziare poi un percorso itinerante. Domani, invece, alle 20, presentazione del libro di poesie “Il canto dell’anima”, di Angela Cuccarese. Al saluto del sindaco Vito Agresti, faranno seguito gli interventi di Alberto Romano, Antonio Rondinelli, Battista D’Alessandro e dell’autrice. Si tratta dell’opera prima della Cuccarese, originaria di Tursi, che nella quotidianità svolge a Roma la professione di avvocato. Il 7 agosto, alle 18, infine, la manifestazione “Viaggio alle radici delle nostre storie”, con la presentazione del libro di Raffaele Nigro “Ritorno in Lucania. Luoghi e scritture del ‘900” arricchito dalle immagini di Piero Lovero, avvocato e fotografo, e dalle illustrazioni dell’artista Michele Damiani. Al saluto del sindaco Agresti seguirà la presentazione di Franco Gagliardi La Gala con un intervento conclusivo di Antonio La Battaglia oltre a quelli previsti dello stesso Nigro e di Lovero.

FESTIVAL. LA RASSEGNA È AL QUARTO ANNO DI PROGRAMMAZIONE. “CORTOSPLASH” CONTINUA AL CIRCOLO NAUTICO ACQUARIUS, AL LIDO DI TORRE MOZZA, A POLICORO. CORTOMETRAGGI IN CONCORSO E SPLASH SOCIAL CLUB

DOMANI SERA LA PREMIAZIONE

LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO 5.8.17

E' in pieno svolgimento, dopo l'avvio nel pomeriggio di ieri, a Policoro, al Circolo nautico Acquarius, a 50 metri dal mare, in località Torre Mozza, il primo festival internazionale di cortometraggi spiaggiati, Cortosplash. Giunta alla sua quarta edizione, la rassegna, diretta dal regista Giuseppe Tumino, si concluderà domani notte con la premiazione dei cortometraggi vincitori. Trentadue quelli in concorso dopo che la commissione esaminatrice li ha selezionati tra i 1700 arrivati dai 5 continenti e da oltre 70 nazioni. Così, dalle 20.30, di oggi e domani, il resto delle proiezioni dopo quelle di ieri. Per tutta la durata del festival, inoltre, saranno visitabili le mostre di fotografia “Explorateurs” installazione videofotografica a cura di Massimo Lovisco; “Sopra la terra il mare”, di Donato Fusco; “Scatti randagi di Basilicata”, a cura di Federico Liuzzi; più l'acquerello sperimentale “Catturata dall’infante”, di Egidio Viola. Nella rassegna, poi, anche Splash social club, a cura dell’Arci Basilicata. Spazio in cui sono previsti: oggi, dalle 18, l'intervento di Sara Errico e Antonella De Salvo (coordinatrici progetti Sprar regionali Arci) sul tema “I progetti Sprar e l’esperienza degli operatori raccontati attraverso la mostra fotografica Explorateurs”; domani, invece, dalla stessa ora, l'attore teatrale Mattia Giordano presenterà “A Pllcor’ ch’ c’ va c’ mor”, uno spettacolo su Policoro e per Policoro che parla della città jonica dagli anni ‘50 ad oggi. Due film, inoltre, sono stati proiettati, fuori concorso, in anteprima regionale: il “Vangelo” di Pippo Delbono, nella serata di ieri, e “Milano, via Padova”, stasera, dalle 22.30, di Flavia Matrella e Antonio Rezza. Domani, infine, dopo la visione degli ultimi corti in concorso, saranno proiettati “Nero di seppia”, di Pino D’Alessandro; “Underwater”, videoclip di John The Fisherman, di Giuseppe Daniele Amalfi; e, in anteprima, “L'amore tornerà a Natale”, di Giuseppe Daniele Amalfi & Salvatore D’Alessandro. Saranno presenti gli autori. Ma chi si aggiudicherà il premio Ziga, l'omino disegnato da Guglielmo Manenti e plasmato nella creta di Daciarte? Lo decideranno la giuria ed il pubblico, che potrà votare al termine delle proiezioni dei cortometraggi in concorso. I tre giurati del “Cortospash 2017” sono l'attore e regista di origini lucane Fulvio Pepe, presidente, vincitore nel 2008 al Torino film festival come migliore cortometraggio con “A chi è già morto a chi sta per morire“, da lui scritto e diretto, più i componenti Rosangela Pagana, attrice nata in Sicilia che vive e lavora a Roma, e Leonardo Persia, critico cinematografico, redattore della web-rivista Rapporto confidenziale.

CALAMITA'. SEGNALAZIONI DEI DANNI PER I NUBIFRAGI DEL 14 LUGLIO SCORSO E DOMANDE DI RISARCIMENTO PER LE ALLUVIONI DELL'AUTUNNO 2013

POLICORO. 1 DICEMBRE 2013. IL SOTTOPASSO PER VIA SAN GIUSTO

LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO 5.8.17

La Regione Basilicata, Dipartimento agricoltura, ha avviato le procedure per le segnalazioni dei danni alle strutture ed alle produzioni agricole dei nubifragi dello scorso 14 luglio rendendo disponibile, sul portale regionale, uno specifico modello di segnalazione. Lo ha reso noto l’assessore regionale alle Politiche agricole Luca Braia. La compilazione da parte delle imprese danneggiate deve pervenire entro il 21 agosto 2017 all'Ufficio Sostegno alle Imprese Agricole, sedi di Potenza e Matera. “Si sollecita quindi – ha concluso Braia - l’invio delle segnalazioni propedeutiche alla verifica delle condizioni per dichiarare lo stato di calamità. Si ricorda che è disponibile anche il modello di segnalazione per i danni da siccità, che rimane al momento aperto”. E sono state avviate, nel contempo, le procedure per le domande di contributo per le attività economiche e produttive danneggiate dalle alluvioni dell'ottobre e del dicembre 2013 e per la frana di Montescaglioso del 3 dicembre dello stesso anno. Con delibera del Consiglio dei ministri sono state definite le procedure per far fronte ai danni occorsi al patrimonio privato a seguito delle calamità che si sono verificate sul territorio della Basilicata, per le quali è stato dichiarato lo stato di emergenza. Possono presentare domanda per i privati che hanno subito danni, già segnalati. Nella delibera di Giunta regionale del 30 giugno 2017 è allegata la documentazione necessaria per presentare domanda. Documentazione scaricabile dal sito http://www.emergenza.regione.basilicata.it/emerg_alluv_2011/section.jsp?sec=100854 nella sezione Protezione Civile: Emergenze in Basilicata. Le domande dovranno essere presentate entro l’11 settembre nel Comune dell’attività danneggiata o distrutta, pena la decadenza dal contributo. 

ARTICOLI PUBBLICATI OGGI, 5.8.17, SU LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO



1) Calamità. Al via le segnalazioni per il nubifragio del 14 luglio scorso e delle domande di contributo per i danni dell'autunno 2013. 2) Policoro. La ha annunciato l'assessora Celsi a chiusura di “Disabilmenteestate”: “Disabilità, il Comune aprirà uno soprtello”. 3) Policoro. Carl Verheyen sul palco del Blues in town. 4) Festival. La rassegna è al quarto anno di programmazione. “Cortosplash” continua al circolo nautico Acquarius, al lido di Torre Mozza, a Policoro. Cortomestrggi in concorso e Splash social club. 5) Scanzano J., Zakalicious e il suo dancehall reggae al Peter Pam, sul lungomare. 6) A Scanzano J. Notte rovente al Club 106 con la pornostar Brigitta Bulgari. 7) Da oggi a lunedì Rotondella ospita tre iniziative culturali.

venerdì 4 agosto 2017

A SCANZANO J. CIBO DI STRADA, LE BONTÀ IN PIAZZA. INIZIATIVA DI COLDIRETTI, “LUCANIA STREET FOOD FESTIVAL”, DA OGGI A DOMENICA

UNO STAND DI CAMPAGNA AMICA

LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO 4.8.17


SCANZANO J. - I prodotti di eccellenza della Basilicata e del Metapontino preparati in stile stret food dai più bravi chef della regione. Sarà il filo conduttore del “Lucania street food festival”, seconda edizione, organizzato da oggi, ore 20.30, a domenica prossima, nella piazza antistante il Palazzaccio baronale, da Coldiretti Basilicata col patrocino di Comune e Pro loco. “Con la “Fondazione Campagna amica” - ha spiegato Francesco Manzari, direttore regionale dell'organizzazione di categoria – vogliamo ribadire ai consumatori che i produttori e le imprese agricole della Basilicata riescono a fare un cibo da strada che è diverso, più genuino, più legato al territorio e alle tipicità”. Così, sarà allestito un villaggio con stand di numerose aziende lucane che venderanno i loro prodotti e li faranno degustare in stile street food. “A Scanzano - ha aggiunto Piergiorgio Quarto, presidente regionale di Coldiretti – rilanceremo la figura degli agrichef. Si tratta di cuochi che attraverso cooking show con i prodotti offerti dalle imprese accreditate prepareranno per i visitatori piatti legati al territorio”. La tre giorni, organizzata in collaborazione con il “Lucania food experience team”, sarà l’occasione per Coldiretti per presentare un nuovo modello di agricoltura. Quarto: “Vogliamo dare fiducia alle imprese agricole e portare avanti con le istituzioni una lotta che stiamo conducendo da tempo per tutelare l’eccellenza del Made in Italy messo a rischio da accordi come quello UE-Canada, noto come Ceta”. Ma il “Lucania street food festival” sarà anche spettacolo. Domani, dalle 22, dopo il cooking show dello chef Nicola Popolizio, del ristorante Ego di Matera, si esibirà il Trio Rag. Domenica, invece, dalle 22, esibizione del gruppo folk “La pacchianella”. E spazio anche all'arte con la Street art. Dal pomeriggio fino alla sera di sabato performance di tre giovani artisti lucani che realizzeranno un'opera di parecchi metri tutta incentrata sui prodotti tipici. 

POLICORO. SASSI E ANTICA HERACLEA, LE CITTÀ SIGLANO INTESA PER MATERA 2019. IERI INCONTRO TRA I SINDACI DE RUGGIERI E MASCIA PER DEFINIRE STRATEGIE E PROGETTI COMUNI

I SINDACI DE RUGGIERI E MASCIA NEL MUNICIPIO DI POLICORO
LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO 4.8.17
POLICORO - “Matera non può vivere nel cortile del suo perimetro. L'essere stata scelta come capitale della cultura 2019 significa che deve aprirsi al territorio della Basilicata creando alleanze con le aree forti della regione come questa. Deve diventare naturale che chi viene da noi possa avere un deflusso qui dove agricoltura, turismo e testimonianze storico-archeologiche sono universali”. Lo ha detto il sindaco di Matera, Raffaello De Ruggieri, parlando coi giornalisti al termine dell'incontro istituzionale avuto nel municipio jonico con il suo collega, eletto solo un mese fa, Enrico Mascia. Che ha accettato con soddisfazione l'apertura del suo ospite: “E' il primo sindaco che ricevo in forma ufficiale. Anche noi siamo per una collaborazione proficua con Matera. La grande opportunità del 2019 deve valere per tutto il territorio. De Ruggieri ci ha proposto alcune cose. Le faremo”. Di cosa si tratta? “Di concretizzare – ha spiegato il primo cittadino della città dei Sassi – alcuni concetti straordinari legati alla storia di questo luogo. Qui, nel VI° secolo avanti Cristo, furono scritte le Tavole di Eraclea, il primo documento ecologico dell'umanità. Vi si parla di rispetto della natura e dell'alleanza tra uomo e ambiente. E nel dopoguerra nel Metapontino si è scritta la storia d'Italia con le lotte per la terra, la Riforma agraria e le opere della Cassa per il Mezzogiorno. La gente è riuscita a scrivere il nuovo corso di questa pianura”. “Si tratta di concetti – ha aggiunto il “padrone di casa” – che renderemo concreti con la costruzione di un Parco multimediale della Riforma fondiaria avvicinando in maniera interattiva i giovani alla nostra storia”. Ma le intese verbali tra i due Comuni potrebbero trasformarsi in un protocollo da sottoscrivere? Risposta positiva da entrambi i nostri interlocutori. “Matera 2019 – ha spiegato De Ruggieri – mi pone l'obbligo di avere contatti come questo di oggi, quasi una missione. Noi siamo riusciti in qualcosa di eccezionale. Dobbiamo dare speranza alle altre comunità”. Mascia: “Si, trasformeremo le dichiarazioni di intenti in capitoli di un protocollo coinvolgendo, prima della sottoscrizione, gli altri Comuni del Metapontino. Noi vogliamo pensare in forma comprensoriale. Mi pare questa della firma di un accordo Metapontino-Matera una buona occasione per coinvolgere le altre amministrazioni locali della nostra zona”.


VERSO L'EUROPA. LA CAPITALE CULTURALE E I TANTI PROTOCOLLI

POLICORO - “Sinora – ha detto il sindaco di Matera Raffaello De Ruggieri – avrò firmato una ventina di protocolli con altri Comuni in previsione del 2019. Firmeremo anche quello con Policoro”. Così il primo cittadino della città dei Sassi quando gli abbiamo chiesto del numero di atti del genere fin qui da lui firmati. Atti stipulati con realtà anche di altre regioni. “Sì – ha ricordato De Ruggieri. Abbiamo siglato protocolli, tra gli altri, con Gioa Tauro ed Isola Capo Rizzuto, Calabria; Eboli e Baronissi, Campania; Acquaviva delle Fonti ed Altamura, Puglia”. Insomma, Matera 2019 sta diventando un attrattore di interessi oltre che il centro di una sorta di costellazione. Il rischio? Un'inflazione di protocolli che lasciano il tempo che trovano.

ARTICOLI PUBBLICATI OGGI, 4.8.17, SU LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO



1) Policoro. Sassi e antica Heraclea, le città siglano intesa per Matera 2019. Ieri incontro tra i sindaci De Ruggieri e Mascia per definire strategie e progetti comuni. 2) Verso l'Europa. La capitale culturale e i tanti protocolli. 3) A Scanzano J. Cibo di strada, le bontà in piazza. Iniziativa di Coldiretti da oggi a domenica. 4) Rotondella. C'è la festa dell'Unità. 5) A Policoro proiezioni di cortometraggi. Prende il via il Festival “Cortosplash”. 6) La rassegna di svolge nell'anfiteatro del Palaercole. Si entra nel vivo del “Blues in town” con Andrea Braido.

giovedì 3 agosto 2017

TANTE LE MANIFESTAZIONI IN PROGRAMMA NELLA CITTÀ DI PIERRO. A TURSI SARÀ CONSEGNATO IL 6 AGOSTO PREMIO “RABATANA”. E FLORIANA RUSSO ELETTA MISS MILUNA TURSI

LA GIURIA CON FLORIANA RUSSO, 19 ANNI, MISS MILUNA TURSI

LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO 3.8.17

Decolla l'estate tursitana. Prima l'elezione di Miss Miluna Tursi poi, domenica 6 agosto, la consegna del primo Premio Rabatana. Così, piazza piena per la sfilata delle ragazze in cerca di una fascia per la finalissima del concorso per la reginetta tricolore 2017. Ed al termine delle uscite sulla passerella la giuria ha eletto Floriana Russo, 19 anni, di Ginosa, Miss Tursi. Sarà lei a rappresentare la città di Pierro nelle tappe di avvicinamento alla finale prima regionale e poi nazionale, in diretta tv, di Miss Italia. Da segnalare, infine, la partecipazione alla serata di due ragazze del posto: Arlet Marino e Luana Argentino. E ieri conferenza stampa del sindaco Salvatore Cosma per presentare la prima edizione del Premio Rabatana. “Si tratta – ha detto il primo cittadino – di un riconoscimento che l'amministrazione comunale ha voluto istituire anche alla luce della recente proposta di candidatura da parte della Regione del nostro borgo arabo a patrimonio dell'Unesco insieme a quello di Tricarico e di Pietrapertosa”. La consegna del “Rabatana” avverrà nel corso di una manifestazione in programma domenica prossima, dalle ore 21, in piazza Maria Santissima di Anglona. Nove le personalità a cui sarà consegnato il premio: monsignor Vincenzo Orofino, vescovo della diocesi di Tursi e Lagonegro; Patrizia Minardi, dirigente del Dipartimento cultura e turismo della Regione Basilicata; Giuseppe Labriola, ex sindaco e componente del Consiglio nazionale forense; Luciano Vinci, presidente della Camera distrettuale minorile lucana; Graziella Marino, dirigente medico al Crob- Ircss di Rionero; Franco Zaccagnino, scultore; Luigi Serra, storico; Vincenzo D'Acunzo, pittore; Giuseppe Di Cuia, campione del mondo di full contact. Condurrà la serata Giuseppe Di Tommaso, giornalista Rai ed inviato de “La vita in diretta”. Madrina, la giornalista Maria Sodano. Si esibiranno: Angelica Sanquirico, finalista al Premo internazionale “Mia Martini-Una voce per Mimì”; Mario e Alessia Di Leo, finalisti della trasmissione Rai “Standing ovation”; e Gianluca Quinto, cantante neomelodico.

METAPONTINO. L'ON. LATRONICO: “FINANZIAMENTI IN ARRIVO PER I PROGETTI DEL PROGRAMMA MAGNA GRECIA E L'INTEGRAZIONE CON MATERA 2019”

IL PARCO ARCHEOLOGICO DI ERACLEA
LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO 3.8.17

NOVA SIRI – “Finanziamenti in arrivo nel Metapontino per i progetti del Programma Magna Grecia e l'integrazione con Matera capitale della cultura 2019”. Lo ha reso noto l'on. Cosimo Latronico (DI), informando che “ha trovato attuazione la previsione dell'articolo 7 del decreto Mezzogiorno nel successivo decreto del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (Mibact) registrato dalla Corte dei Conti il 28 luglio scorso. I progetti da finanziare (a disposizione vi sono 1.200.000 euro, ndr) saranno individuati attraverso un bando pubblico emanato dal Ministero che selezionerà le proposte progettuali presentate dai Comuni della costa ionica, e da quelli contermini, in forma singola o associata. L'obiettivo è quello di sostenere la predisposizione di progetti esecutivi o definitivi per la conservazione, la valorizzazione, la fruizione e la gestione integrata di beni e attività culturali e del paesaggio. Un'occasione per costruire una banca progetti che valorizzi, in modo sistemico, le emergenze culturali ed ambientali del comprensorio Metapontino promuovendo, in concreto, azioni e misure di integrazione con il territorio di Matera”. Insomma occorrerà costruire con le opere l'alleanza, per ora a parole, tra la Città dei Sassi ed il comprensorio della Magna Grecia. “L'iniziativa legislativa che abbiano assunto promuovendo in Parlamento questa norma e la sua applicazione, attraverso il decreto del Mibact, sono un segnale interessante che sono certo i Comuni della costa ionica, la città di Matera e la Regione Basilicata – ha concluso il deputato lucano - sapranno cogliere al massimo livello, anche attraverso un partenariato con il mondo delle imprese e con la ricca rete di soggetti culturali interessati alla promozione dell'idea del Parco della Magna Grecia”.

POLICORO. CRISI IDRICA E DI MERCATO, NASCE IL COORDINAMENTO DEI SINDACI DEL METAPONTINO A DIFESA DELL'AGRICOLTURA

IERI E' STATA SIGLATA L'INTESA DELL'ORGANISMO ALL'INTERNO DELLA RETE DEI MUNICIPI RURALI
LA FIRMA DELLA VICE SINDACA DI PISTICCI, MARIA GRAZIA RICCHIUTI
LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO 3.8.17

POLICORO – E' nato ieri, nella sala consiliare, il Coordinamento dei sindaci del Metapontino, istituito all'interno della Rete di municipi rurali, in difesa del settore primario. Ad apporre la loro firma in calce al documento costitutivo sono stati i primi cittadini di Policoro, Enrico Mascia; di Scanzano Jonico, Raffaello Ripoli; di Montalbano Jonico, Piero Marrese; di Nova Siri, Eugenio Stigliano; la vicesindaca di Pisticci, Maria Grazia Ricchiuti; il presidente del Consiglio comunale di Rotondella, Pietro Laguardia; ed il portavoce della Rete dei municipi rurali, Gianni Fabbris. Era assente per motivi istituzionali il primo cittadino di Tursi, Salvatore Cosma. “Il Coordinamento – ha detto Fabbris - nasce per mobilitare le forze sane delle società in difesa dell'agricoltura, oggi vittima di una crisi drammatica a cui serve una risposta di sistema. I municipi saranno il luogo dell'incontro con le comunità rurali. Gli agricoltori, infatti, si lamentano con noi e non con le istituzioni, verso cui c'è sfiducia. Noi sentiamo alte le urla di dolore per la crisi di mercato e per l'emergenza idrica. Cosa farà il Coordinamento? Costituirà in ogni Comune un Presidio ed uno sportello contro l'indebitamento mentre metterà su un gruppo di lavoro sul crollo dei prezzi sul campo e sulla crisi idrica. A metà settembre è in programma una manifestazione di protesta ma anche di proposte precise e condivise”. Ed ecco il pensiero di Mascia, sindaco di Policoro da poco più di un mese e già alle prese con i problemi, gravissimi, del comparto primario della sua realtà territoriale: “Siamo mobilitati contro l'emergenza idrica anche se nei miei continui contatti con gli agricoltori non ho ricevuto, sinora, segnalazioni di mancanza d'acqua nelle campagne o di frutteti danneggiati dalla siccità. Le colture estive sono state salvaguardate ed occorrerà mettere a punto misure idonee per quelle autunno-vernine. Abbiamo già avuto, però, un incontro con il presidente della Regione, Marcello Pittella, da cui siamo usciti soddisfatti per le iniziative in campo. E siamo in contatto con il Consorzio di bonifica per affrontare i problemi che dovessero essere rappresentati. Come amministrazione, grazie anche all'intesa firmata oggi, ci attiveremo per costituire uno sportello anticrisi ed antiracket e per promuovere, in tutti i modi possibili, le nostre produzioni ortofrutticole di eccellenza”.


CORRADO (CONFAGRICOLTURA BASILICATA): “PITTELLA DICHIARI LO STATO DI EMERGENZA ED ABBATTA I CANONI CONSORTILI IRRIGUI”
POLICORO - “Io, al posto del presidente della Regione, Marcello Pittella, non esiterei nel dichiarare lo stato di emergenza per la crisi idrica ed a sospendere prima ed abbattere poi le cartelle del Consorzio di bonifica di Bradano e Metaponto”. Lo ha detto Giuseppe Corrado, esponente di Confagricoltura Basilicata, portando il saluto della sua organizzazione sindacale all'incontro del Coordinamento dei sindaci del Metapontino a difesa del settore primario. “Auspico – ha sostenuto l'esponente della sola organizzazione di categoria presente alla riunione – che si riesca a costruire sulle questioni dell'emergenza siccità e di quella, drammatica, della crisi di mercato dei prodotti, una ampia unità tra sindacati, associazioni, istituzioni”.

ARTICOLI PUBBLICATI OGGI, 3.8.17, SU LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO



1) Policoro. Crisi idrica e di mercato, nasce il coordinamento dei sindaci del Metapontino a difesa dell'agricoltura. 2) Corrado (Confagricoltura): “Pittella ora dichiari lo stato di emergenza”. 3) Nova Siri. Lo rende noto l'on. Latronico. Progetti della Magna Grecia nel Metapontino, in arrivo una serie di finanziamenti; 4) Nucleare, incontro con le associazioni alla Regione, a Potenza. 5) Policoro. Stasera cerimonia di consegna con i ragazzi del Cvl. Arriva la fiaccola Olimpica in vela dall'Egeo allo Jonio. 6) Tante le manifestazioni in programma nella Città di Pierro. A Tursi sarà consegnato il Premio “Rabatana”. E Floriana Russo eletta Miss Miluna Tursi.

mercoledì 2 agosto 2017

POLICORO. CARL VERHEYEN TRA I BIG CHE SI ESIBIRANNO. C'È ANCHE L'EX DEI SUPERTRAMP AL BLUES IN TOWN. AL VIA OGGI, SINO AL 6 AGOSTO, LA RASSEGNA AL PALAERCOLE

KARL VERHEYEN, EX SUPERTRAMP, AL BIT

LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO 2.8.17
POLICORO – E' uno degli appuntamenti più attesi e longevi, 14esima edizione, dell'estate lucana. Si tratta della rassegna Blues in town (Bit), organizzata dall'associazione culturale La mela di Odessa. Da oggi al 6 agosto sarà tutto un fiorire di iniziative. Ma andiamo con ordine. Intanto, il cambio di location: dal lungomare al centro città, all’Anfiteatro del Palaercole. Un set che assicura sicurezza degli spazi in conformità con la nuova normativa in materia emanata dal Ministero degli interni per i grandi eventi. Così, ecco il via oggi con i seminari musicali gratuiti. Dalle 17 sono in programma otto percorsi (canto, chitarra, batteria, armonica, tromba, clarinetto, sax e basso) per principianti e musicisti curati da grandi professionisti. Si replica domani per preparare i partecipanti all’esibizione live sul palco del Blues in town, alla chiusura. Continuano, inoltre, anche il Concorso fotografico e la Mostra fotografica “Uno scatto di blues”. In programma tutti i giorni, dalle ore 17 alle 19, per catturare momenti del festival. Il “piatto forte” della kermesse, però, sono i concerti live gratuiti, da venerdì prossimo. I primi a salire sul palco, alle 22, saranno i giovanissimi "Inibizioni Recidive", blues band lucana nata nel 2015 (Eugenio Vitucci, chitarra e voce; Antonio Cospito, tastiere; Giò Bonfantino, basso; Egidio Palagano alla batteria). Big della serata, però, sarà Andrea Braido, dall’età di 20 anni protagonista di molte jam-sessions con personaggi chiave del jazz mondiale, uno dei più talentuosi chitarristi d'Italia. Sabato performance dei MDGA, band materana da poco in uscita con Big town, primo singolo del nuovo disco The album. A seguire Bettina Schelker, con numerose tournée mondiali e vincitrice del concorso John Lennon International Songwriting (NYC). La cantautrice, anche ex campionessa di boxe, domina il palco con una voce e uno stile inimitabili. Sarà la spalla di Carl Verheyen, considerato uno dei 10 migliori chitarristi al mondo. Musicista, cantautore, arrangiatore e produttore con 12 cd, 2 dvd dal vivo e 2 libri, Verheyen è stato per molti anni membro dei Supertramp. Sempre sabato, dalle 19, il Moto Club Policoro 1978 organizza la quarta edizione del raduno Basilicata blues bikers. Ultima serata, domenica, per un concerto che incrocia sentimento e ritorno alle origini. Sul palco, alle 23, salirà The Blues Machine, la band che 14 anni fa ha contribuito a realizzare il Blues in town. Erano amici innamorati della musica, diedero vita ad indimenticabili jam session e concerti travolgenti. Da un camioncino itinerante ai grandi palchi: 25 anni di amicizia e passione blues festeggiata e celebrata quest’anno al Bit 2017.

INIZIATIVE. IL PUBBLICO STA APPREZZANDO GLI EVENTI DI SCANZANO JONICO. “FANTASTIKESTATE” PROPONE UN RICCO CARTELLONE

GLAMOUR SO CHIC. LA PREMIAZIONE DI LUIGI DI LAURO

GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO 2.8.17
SCANZANO JONICO - Stanno riscuotendo successo le serate del cartellone estivo intitolato FantastiKestate 2107, a cura di Comune e Pro loco. Numerosissime le menifestazioni in programma tanto che è difficile citarle tutti. Tra quelle già svoltesi cominciamo con quella di ieri sera, nel Palazzaccio baronale, “Serata di in...canto”, con il mezzosoprano Mariella Zito ed il tenore Luigi Cutrone nel recital “Parlami d'amore". La voce recitante, la scrittura e la regia sono state di Michele Giordano mentre al pianoforte si è esibito il maestro Giuseppe Barile. Gran pubblico poi, al Gran galà di moda “Glamour so chic”, svoltosi domenica scorsa per iniziativa del Gruppo arte creativa e la partecipazione di Rocco Corsano, collaboratore di programmi Rai. Con la direzione artistica di Emilio Labriola, hanno presentato Laura Minonni e Gaetano Defrancesco. Conduttrice e madrina la soubrette Stefania Orlando. Nel corso della manifestazione, inoltre, premio al giornalista Luigi Di Lauro, della Rai Tre, premiato da Mariella Anziano, del Tg 3, e Giorgio Mammoliti, direttore di Stop. Detto del successo di Scanzonissima, il festival canoro del 27 e 28 luglio scorsi, sulle orme del Festival “inventato” da Rocco Papaleo, svoltosi nella stessa Piazza Gramsci dove si conclude “Basilicata coast to coast”, ecco alcuni appuntamenti di agosto. Il 5 e 6, Lucania street food festival, a cura della Coltivatori diretti; il 7, “Passeggiata sotto le stelle”, al lido Torre, organizzata dall'associazione Basileus, ospite il cabarettista Massimo Burgada; l'8 e 9 “Gli anziani raccontano”, a cura del Centro sociale, con “Rascatell in sagra” e “La pastorale, piatto tipico lucano, e musica popolare”; a Ferragosto, la “Festa del mare”, con la processione della Madonna sulle barche; il 18, “La corrida-Dilettanti allo sbaraglio”, organizzata dall'associazione Ariston; il 26 la “Gara interregionale di organetto”, organizzazione OFM; dal 25 al 27 agosto, infine, il “Peter pam reggae soud fest”, al Lido Torre.

POLICORO. LABRIOLA (#OSPEDALEPOLICORONONSITOCCA) SU PIANO REGIONALE DELLA SALUTE E DEI SERVIZI ALLA PERSONA: “PENALIZZAVA IL MATERANO. MA DOPO LE PROTESTE SONO STATE CONFERMATE LE STRUTTURE OSPEDALIERE POTENZA E MATERA E LE DUE ASL”

CHIESTE LE DIMISSIONI DELL'ASSESSORA FRANCONI

INCONTRO DEL COMITATO #OSPEDALEPOLICORONONSITOCCA
LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO 2.8.17
POLICORO -Ci hanno provato ma dopo aver sentito l'aria pesante hanno fatto marcia indietro. Il Piano sanitario regionale di bocconiana memoria ha confermato la struttura organizzativa ospedaliera, senza più l'accorpamento del Madonna delle Grazie al San Carlo, e le due strutture gestionali Asp ed Asm. Ha avuto la meglio il buon senso. Ma l'assessora Flavia Franconi si dimetta”. Lo ha sostenuto il portavoce del comitato #ospedalepolicorononsitocca, Franco Labriola, dopo le “vicissitudini” del Piano regionale della salute redatto da un gruppo di lavoro formato dal Dipartimento regionale politiche della persona e dalla Sda Bocconi School of management sistema sanitario approvato dalla Giunta Pittella il 28 luglio scorso. “Secondo le fonti in nostro possesso la prima stesura - ha spiegato il nostro interlocutore – penalizzava la sanità di Matera e provincia. Una proposta non calzante al nostro territorio. Pensare di risolvere i problemi gestionali della sanità del potentino a danno di quella materana è stato un tentativo maldestro e pericoloso”. La prova, per il portavoce di #ospedalepolicorononsitocca, è stata evidente anche “nella polemica tra il consigliere Donato Santarsiero contro il suo collega Roberto Cifarelli (neo assessore alle attività produttive, ndr) sul mantenimento del San Carlo come struttura ospedaliera di secondo livello rispetto a Matera di primo. Una polemica che necessita di una risposta perentoria: Matera è in perfetto equilibrio finanziario ed in linea col Decreto ministeriale 70/2015 ma sconta lungaggini nelle liste di attesa e scarsità di personale sanitario”. Labriola, infine, ne ha avuto anche per la previsione di incrementare il numero dei Distretti sanitari sul territorio e dei loro direttori puntando l'indice contro l'assessora alla sanità, Flavia Franconi: “Non ci servono moltiplicazioni dei pani e dei pesci ma sano realismo. Per questo abbiamo rivolto l'invito a Santarsiero di unirsi a noi nella richiesta di dimissioni di Franconi, principale responsabile di una situazione di stallo che giorno dopo giorno si trasforma nel "tutti contro tutti" di cui non abbiamo bisogno. L'assessora, dopo il tentativo di imporre un riordino estraneo alla realtà lucana, dovrebbe congedarsi in segno di rispetto verso una comunità che l'ha accolta nella speranza di una rivoluzione sanitaria epocale. Così non è stato. E' ora di salutarci”.

POLICORO. POLEMICHE SULL'ESCLUSIONE DELLA CITTÀ JONICA DAL CAPODANNO RAI. SI FANNO PORTAVOCE DEL MALCONTENTO IL CONSIGLIERE REGIONALE CASTELLUCCIO ED IL SINDACALISTA UGL, GIORDANO

IL CAPODANNO RAI 2016 A MATERA
LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO 2.8.17
POLICORO – Sta suscitando polemiche l'esclusione della città jonica dallo svolgimento dei Capodanni della Rai programmati dalla Regione Basilicata. Per il vicepresidente del Consiglio regionale, Paolo Castelluccio (Pdl-FI), la Giunta Pittella “è chiamata a dimostrare che la promozione turistica di tutte le offerte della Basilicata non si realizza con qualche spot di 30 secondi su Policoro ed il Metapontino. L’esclusione della città jonica dalla programmazione delle località che sino al 2019 ospiteranno in Basilicata l’evento Rai per evitare che diventi occasione per rinfocolare antagonismi sia l’occasione per fare il punto su programmi e progetti e con essi sul livello di attenzione politico-istituzionale che riguardano lo sviluppo turistico dell'arco jonico lucano”. Va ricordato, altresì, che l'esponente berlusconiano era stato tra i primi sostenitori della “candidatura Policoro” per “l’Anno che verrà”. “Candidatura – ha sottolineato – che ha ottenuto autorevoli e numerose adesioni tra le quali, oltre a quella del precedente sindaco Rocco Leone, quella del primo cittadino di Matera, Raffaello De Ruggieri”. Durissimo sulla vicenda Pino Giordano, segretario provinciale dell'Ugl: “E' da da anni che nel Materano è in atto il progressivo smantellamento della presenza della Regione. Una noncuranza che sta avvenendo ad un ritmo talmente intenso da spingere ad immaginare l’esistenza di un piano di desertificazione del territorio. Policoro era pronto a livello imprenditoriale e strutturale per cogliere la grande opportunità di ospitare “L'anno che verrà” ma ecco che i potenti politici potentini, senza perdere tempo, hanno ufficializzato definitivamente che sarà Maratea ad ospitare il 31 dicembre la prossima edizione del programma Rai. Non credo ci sia da discutere sulla spietatezza di operazioni che hanno avuto e continuano ad avere come obiettivo la marginalizzazione definitiva della nostra area metapontina e la riduzione a vera e propria servitù dell’intero Materano”.

ARTICOLI PUBBLICATI OGGI, 2.8.17, SU LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO



1) Critiche a Franconi. Labriola, del comitato #ospedalepolicorononsitocca: “Piano sanitario regionale, le ambiguità”. 2) Policoro. Polemiche sull'esclusione dal Capodanno Rai. Si fanno portavoce del malcontento il consigliere regionale Castelluccio ed il sindacalista Ugl, Giordano. 3) A Marina di Nova Siri. Tutte le delizie lucane a “Chianda sard...”. 4) Carl Verheyen tra i big che si esibiranno. C'è anche l'ex dei Supertramp al Blues in town. Al via oggi, sino al 6 agosto, la rassegna di Policoro. 5) Iniziative. Il pubblico sta apprezzando gli eventi di Scanzano Jonico. “FantastiKestate” propone un ricco cartellone.

martedì 1 agosto 2017

ROTONDELLA 1.8.17 I KRIKKA REGGAE IN CONCERTO ALLA FIERA IN FESTA


LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO 1.8.17
Saranno i Krikka reggae, storica band lucana di Bernalda, “fresca” di celebrazione dei suoi primi “15 anni di sound e di cultura” ad esibirsi oggi, a Rotondella, dalle 22, nel corso della manifestazione Fiera in festa. Il concerto di terrà al Rione Mortella, nel piazzale antistante lo stadio comunale. Ingresso libero. Ricordiamo che il 30 giugno scorso la band ha pubblicato il suo nuovo album live composto da 2 cd + dvd reperibile su tutti i digital store.

RASSEGNE. L'ESTATE DI ISABELLA PROPONE UN AGOSTO RICCHISSIMO A VALSINNI. DA 27 ANNI È UN APPUNTAMENTO MOLTO ATTESO



LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO 1.8.17

VALSINNI – E' la più “antica” manifestazione estiva culturale della Basilicata slegata dall'effimero di una serata ma capace di coniugare arte, cultura e turismo per oltre un mese. Ogni sera. Si tratta de “L'Estate d'Isabella”, la rassegna organizzata da 27 anni da Comune, Pro loco e Parco letterario Isabella Morra. Già, qui tutto è dedicato alla sfortunata poetessa del '500, antesignana del moderno femminismo e per questo trucidata dai suoi fratelli. Una vicenda umana e letteraria che ha impressionato nei secoli altri poeti, autori, romanzieri, studiosi, cantanti, attori. E qui hanno pensato bene di utilizzare, nel senso più nobile del termine, la sua figura per richiamare visitatori. Si comincerà, dunque, stasera, alle 19, con la cerimonia inaugurale, in piazza Accannata, ai piedi del castello medioevale. Sarà la Compagnia teatrale “Giovanni Delle Bande Nere” di Firenze a portare in scena la simulazione di duelli d'epoca e l'addestramento dei soldati in un accampamento. Alle 21, invece, “Maschere di Gelso”, omaggio a Fabrizio De Andrè, con Iole Cerminara, voce, Dino Rigillo, chitarra, e Francesco Scorza, pianoforte. Ma, come ogni sera, sino al 2 settembre prossimo, dalle 19, si potrà visitare nel castello la mostra "L'arte militare nella Favale del '500" , con armature, armi e macchine d'assedio (ingresso 2 euro) o ci si potrà far “prendere” da “Vivi il borgo”, con “Cibo e comunità della valle del Sinni", a cura dell'associazione Sostenibilità-etica ed integrazione, Arca della biodiversità, mostra permanente della pera signora, un frutto presidio Slow food, e con i “Cenacoli sotto le stelle”, vale a dire cene nelle osterie del borgo a base di prodotti enogastronomici locali allietati da giullari e menestrelli al costo di 18 euro (bevande escluse). Il “pezzo” culturale di ogni serata, però, sarà rappresentato dagli spettacoli con bravissimi attori locali. Così, dalle 20.30, ogni lunedì, martedì, giovedì e sabato, ecco “Il borgo racconta”, per le vie del centro storico in compagnia di menestrelli e cantastorie, del compianto Ninì Truncellito, il medico-autore teatrale inventore de “L'estate di Isabella”, e del cantautore Mimmo Rago. Il mercoledì e la domenica, andrà in scena “Benedetto Croce: diario di un pellegrinaggio”, di Gennaro Olivieri, spettacolo di teatro-musica con i “Menestrelli senza...RE" con Erminio Truncellito, autore, fra l'altro, della rappresentazione. Il venerdì, infine, la compagnia teatrale "Il gafio" presenterà “L'avaro”, riduzione e libero rifacimento da Molière di Ninì Truncellito e regia di Fabio Truncellito. Tutti gli spettacoli avranno inizio alle 20.30. Il costo del biglietto di ingresso al teatro all'aperto è di 5 euro.

ARTICOLI PUBBLICATI OGGI, 1.8.17, SU LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO



1) Metaponto. Giornata dimostrativa sulle attività di controllo delle macchine irroratrici. 2) Rotondella. Il Consiglio comunale discute del Programma di sviluppo rurale. 3) In località Terzo Madonna di Scanzano J. Musica giovane al “Poli core factory day”. 4) I Krikka Reggae in scena a Rotondella. 5) Mostre. Eroi e miti nelle opere di Nino Tricarico esposte a Policoro Lido. 6) Basilicata tra devozione, floklore e canzoni d'amore. Mostra fotografica al via a Marinagri. 7) rassegne. L'estate di Isabella propone un agosto ricchissimo a Valsinni. Da 27 anni è un appuntamento molto atteso.

lunedì 31 luglio 2017

RASSEGNE. SERE D'ESTATE SPENSIERATE TRA MAGIA E INCANTO NEI VICOLI DI COLOBRARO. AL VIA OGGI “MAGICHE E FANTASTICHE SERATE D'ESTATE” E DOMANI PRIMA SERATA DEL “SOGNO DI UNA NOTTE A QUEL PAESE 2017”

COLOBRARO. I PROTAGONISTI DELL'EDIZIONE 2016

LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO 31.7.17

Prenderà il via stasera, a Colobraro, il programma di iniziative estive allestito dal Comune “Magiche e fantastiche serate d'estate”. Domani, invece, prima serata del macroattrattore della regione Basilicata intitolato “Sogno di una notte a quel paese 2017”. Così, oggi, alle 18, nel palazzo delle esposizioni, inaugurazione delle mostre “Con gli occhi della memoria”, di Franco Pinna; “Basilicata terra di acqua fuoco e cuore di argilla”, di Carlo Pastore; “Artisti di ieri e di oggi della Basilicata”, collettiva di pittura a cura della Ferrara art gallery di Sant'Arcangelo; e “Magia a Colobraro”, con dipinti di Egidio Guarino. Il cartellone, poi, proseguirà con altre serate sino al 9 e 10 settembre prossimo. Tra queste sono da citare quelle dei giovedì letterari “Aperitivo con l'autore”, con presentazione di libri di autori lucani, e le domeniche “Concerti e cabaret”. Il “piatto forte”dell'estate colobrarese, però, è sicuramente “Il sogno di una notte a quel paese”, un format ideato ed organizzato sette anni fa dal Comune e dall'associazione “Sognando il magico paese”, capace di portare nel centro della valle del Sinni nello scorso anno circa 18mila spettatori. Tanto che orgogliosamente il sindaco Andrea Bernardo, colui che ha avuto l'intuizione di trasformare l'antica nomea di paese “innominabile” in un richiamo turistico, può affermare: “Siamo stati riconosciuti come macroattrattore della Basilicata e siamo quello con il maggior numero di spettatori anche se da noi, bisogna dirlo, non si paga biglietto di ingresso”. Già, il primo cittadino è anche direttore organizzativo (senza retribuzione) della kermesse mentre Giuseppe Ranoia è il regista sin dalla prima edizione del percorso teatrale itinerante. Così, ogni martedì e venerdi, da domani al 1 settembre, saranno messi in scena cinque percorsi teatrali ogni sera, uno ogni ora, dalle 18 alle 22. Lo spettacolo si dipanerà tra i vicoli e piazzette dell'antico centro storico raccontando storie di masciare, fattucchiere, affascini, monachicchi, lupi mannari, e, addirittura, morti parlanti. Ogni anno, però, ecco le novità. L'edizione 2017, infatti, si arricchirà della rappresentazione del lampadario cadente che diede origine alla cattiva nomea di “Colobraro paese porta jella” e conterrà anche la figura di un professore (un antropologo?) curioso attratto dai riti magici dei colobraresi. Il tutto, è chiaro, con sana ironia ed allegria. “Sognando il magico paese”, però, si sostanzierà anche in altri percorsi: quello introduttivo, con l'accoglienza presso il Palazzo delle esposizioni/Inforpoint, la vestizione con l'amuleto di Colobraro “l’abitino” (potente anti malocchio e portafortuna per fertilità, abbondanza e amore, dalla validità, però, di un solo anno); quello museale, con le mostre inaugurate stasera; ed il percorso enogastronomico, con piatti tipici del territorio, a cura di “Sognando il magico paese”. Quale migliore chiusura di una serata trascorsa nel centro lucano una volta “innominabile”?

CALCIO. PRIMA CATEGORIA. ANTONIO MARTINO È IL NUOVO ALLENATORE DEL POLICORO CALCIO. ENRICO TRUPO DIRETTORE SPORTIVO

MISTER ANTONIO MARTINO

LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO 31.7.17

POLICORO – Non ha perso tempo il presidente del Policoro calcio, Antonello Ripoli, nel sostituire l'allenatore dello scorso campionato, Rocco Labriola, con cui non era stato raggiunto l'accordo economico. In men di 24 ore ecco la notizia ufficiale prima sul suo sito facebook e poi su quello della società: “L'asd Policoro calcio comunica di aver raggiunto un accordo con il mister Antonio Martino (l'anno scorso al Nova Siri, in seconda categoria, ndr) a cui sarà affidata la guida tecnica della squadra che disputerà il campionato di calcio 2017-2018”. Ma insieme al nuovo tecnico ecco l'altra novità: l'accordo con Enrico Trupo, l'anno scorso al Real Metapontino con cui ha vinto il campionato di Eccellenza, come direttore sportivo. “Martino e Trupo – ha informato il numero 1 della società calcistica - stanno provvedendo ad allestire la nuova squadra. Nei prossimi giorni verrà fatta richiesta di ripescaggio in Prima categoria. La dirigenza augura al neo allenatore e al direttore sportivo le migliori soddisfazioni e rivolge loro un grande in bocca al lupo!” Sin qui Ripoli che, raggiunto telefonicamente, ha confermato divergenze economiche con Labriola alla guida tecnica della compagine biancoceleste lo scorso anno portandola allo spareggio – promozione perso contro il Città di Vaglio. Ripoli, inoltre, ha confermato l'ingresso di nuovi soci nella compagine societaria per irrobustirla in vista del campionato di categoria superiore. Come perdente spareggio, infatti, non dovrebbero esserci problemi perchè la domanda di ripescaggio venga accolta dal Comitato regionale della Figc.

VALSINNI. IL SINDACO CELANO: “TRAVERSINE NON CON CREOSOTO MA IDROCARBURI PESANTI. NOI PARTE LESA. PRONTI A COSTITUIRCI PARTE CIVILE SE SARANNO INDIVIDUATI RESPONSABILI”


IL PERCORSO CON LE TRAVERSINE FERROVIARIE SUL MONTE COPPOLO
LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO 31.7.17

VALSINNI – Non di traversine ferroviarie “al creosoto” si tratta nella vicenda del sentiero sul Monte Coppolo sottoposto a sequestro preventivo dai carabinieri della Compagnia di Policoro ma “agli idrocarburi pesanti”. E' quanto emerso dalle dichiarazioni rilasciate alla Gazzetta dal sindaco Gaetano Celano (Insieme per Valsinni). “Attendiamo le valutazioni della magistratura – ha detto il nostro interlocutore. Una cosa è certa. Se emergeranno reati e saranno individuate responsabilità il Comune si costituirà parte civile. Noi siamo parte lesa. Agli atti risulta che le traversine erano state bonificate dal creosoto e che potevano essere utilizzate allo scopo. Ed abbiamo il certificato di conformità della ditta fornitrice all'impresa che ha eseguito i lavori. Nel legname le tracce di idrocarburi pesanti sono state rinvenute nei rilievi effettuati dall'Arpab su richiesta degli uomini dell'Arma prima del provvedimento di sequestro preventivo. Idrocarburi che, secondo gli investigatori, come si evince dall'atto notificatomi, potrebbero inquinare le falde acquifere ed essere nocivi per la fauna. Ovviamente, se occorrerà, farò bonificare l'area attribuendo le spese ai responsabili”. Sin qui il sindaco Celano nominato custode del percorso. Dal fronte degli investigatori, invece, continua il riserbo. Risulta alla Gazzetta, tuttavia, che, per ora, non vi sono indagati e che nuovi accertamenti sono stati già predisposti. Se occorrerà interverranno i militari del Nucleo operativo ecologico. Il caso delle “traversine al creosoto” esplose dopo che il consigliere regionale del M5s, Gianni Perrino, presentò il 27 marzo scorso una interrogazione in merito. Interrogazione reiterata all'europarlanento da Piernicola Pedicini, portavoce pentastellato a Bruxelles, il successivo 25 maggio. 

 
POLEMICHE DOPO IL SEQUESTRO SUL MONTE COPPOLO. M5S, PERRINO CONTESTA IL “TUTTAPPOSTISMO” DI BRAIA
VALSINNI – Attacco del consigliere regionale Gianni Perrino (M5s) dopo il sequestro operato dai carabinieri di un percorso realizzato con traversine ferroviarie sul Monte Coppolo, nel Parco del Pollino, all'assessore regionale alle politiche forestali Luca Braia. “Nel Consiglio del 14 luglio scorso – ha sostenuto Perrino – l'assessore rassicurava tutti con la solfa del “tuttappostismo”. Nonostante il divieto di legge all’uso delle traversine al creosoto nei parchi, la versione fornita da Braia aveva evidenziato che esse non costituivano pericolo in quanto non vi erano rischi di frequenti contatti con la pelle. E per perorare la tesi, sosteneva che le traversine collocate nel Parco non sono come quelle usate per le passerelle sulle spiagge. Ci auguriamo che l’intervento della magistratura faccia piena luce su una vicenda che ha messo in luce l’uso disinvolto dei fondi europei e la superficialità con cui si affronta in Basilicata l’applicazione delle norme a tutela di ambiente e salute”.

ARTICOLI PUBBLICATI OGGI, 31.7.17, SU LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO


1) Policoro. Mascia in Consiglio espone le linee programmatiche. 2) Valsinni. Il sindaco Celano: “Traversine non con creosoto ma idrocarburi pesanti. Noi parte lesa. Pronti a costituirci parte civile se saranno individuati responsabili”. 3) Polemiche dopo il sequestro sul Monte Coppolo. M5s, Perrino contesta il “tuttappostismo” di Braia. 4) Attività in piazza Moro a cura di Archeoart. “Giocare nel passato” a Scanzano Jonico. 5) Rassegne. Sere d'estate spensierate tra magia e incanto nei vicoli di Colobraro. Al via il cartellone di manifestazioni del Comune. 6) Calcio. Prima Categoria. Antonio Martino è il nuovo allenatore del Policoro Calcio.

domenica 30 luglio 2017

POLICORO. RICHIESTA DEL SINDACO MASCIA E DEL VICEPRESIDENTE DEL CONSIGLIO, GALLITELLI, A POSTE ITALIANE PER APRIRE UN SECONDO UFFICIO IN CITTÀ



LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO 30.7.17

POLICORO – Primi incontri istituzionali del neosindaco Enrico Mascia (centrosinistra). In municipio, il primo cittadino ha incontrato la direttrice della filiale di Poste italiane di Matera, Maria Gallo. Ed è stata avanzata subito una richiesta: quella dell'apertura di un secondo ufficio postale in città. Richiesta, in particolare, fortemente caldeggiata dal vice presidente del Consiglio comunale, Benedetto Gallitelli, presente all'incontro. La direttrice di filiale, dal canto suo, accompagnata dalla collaboratrice Nunzia Calvano e dal direttore dell’ufficio di Policoro, Giuseppe Benedetto, ha comunicato ufficialmente che da qualche giorno nella sede del centro jonico opera una unita a supporto delle imprese locali per ogni tipo di esigenza commerciale. Quanto alla richiesta di apertura del secondo ufficio Gallo si è riservata di effettuare le dovute verifiche al fine di poter soddisfare l'esigenza rappresentatagli dagli amministratori locali. “Pur apprezzando il potenziamento dei servizi a Policoro da parte di Poste italiane – ha detto Gallitelli - certo di interpretare le esigenze della comunità locale ho avanzato la richiesta di apertura di un secondo ufficio poiché ne esistono le condizioni”. Il sindaco Mascia, a proposito, ha preannunciato che a breve ufficializzerà la richiesta. L'esigenza di un secondo ufficio postale a Policoro è particolarmente sentita dalla popolazione. Spesso, infatti, le code agli sportelli sono estenuanti. Più volte, del resto, la stessa Gazzetta è intervenuta sul problema. Sarà giunto il momento per potenziare sul serio i servizi di Poste italiane in una città che d'estate, soprattutto, raddoppia se non triplica la sua popolazione?

CALCIO A 5 FEMMINILE. IL BORUSSIA POLICORO CONTINUERÀ A GIOCARE NELLA A2. FORMALIZZATA LA PARTE ECONOMICA DELL'ISCRIZIONE. MAIN SPONSOR IL CAFFÈ GIZZI

LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO 30.7.17
PUNTA DI DIAMANTE. ROBERTA BERGAMOTTA CON LA MAGLIA DELL'ITALIA

POLICORO – Il calcio a 5 locale non scomparirà. Anzi, sarà rappresentato al massimo livello, nella nuova serie A2 del campionato nazionale, dal Borussia femminile. La società ha formalizzato l'iscrizione al torneo inviando alla Divisione nazionale il bonifico attestante l'avvenuto pagamento della relativa quota. Sino ad allora, infatti, i dirigenti avevano effettuato l'iscrizione ma solo per la parte burocratica. “La società – ha detto il factotum Tonino Pascale - ha trovato il main sponsor. Si tratta del Caffè Gizzi di Policoro. Giocheremo, dunque, come Caffè Gizzi Borussia Policoro. E ci sono novità anche nello staff societario. Per l'allenatore puntiamo ancora al mister Antonio Cafarella, che ci ha portato alla salvezza nel campionato scorso. Dovremo incontrarci e mettere nero su bianco l'accordo. Con lui, evidentemente, tratteremo anche gli aspetti relativi all'organico”. Insomma, compiuto l'obbligo dell'iscrizione si tratterà di cominciare a ragionare sugli assetti societari e su quelli tecnici. Lo stesso Pascale ha annunciato per i prossimi giorni una conferenza stampa in cui tutte le novità in casa Borussia Policoro femminile saranno presentate all'opinione pubblica ed ai tifosi. Ricordiamo, però, che lo stesso Cafarella alla Gazzetta aveva confermato il suo interesse a guidare per il prossimo campionato le biancorosse del centro jonico credendo nella compagine, come dire, fatta in casa. Tutte le ragazze che hanno giocato in serie A, l'odierna A2, lo scorso anno, infatti, erano esordienti in quel torneo. Tra di loro, comunque, c'è anche una nazionale azzurra under 17, Roberta Bergamotta, reduce dalla vittoria con la maglia dell'Italia nel recente torneo quadrangolare Uefa svoltosi a Campobasso. Su di lei sono puntate le attenzioni di club di categoria superiore.

METAPONTINO. DANNI PER L'ALLUVIONE DEL 7 OTTOBRE 2013. BRAIA: STANZIATI 785MILA EURO PER LE IMPRESE AGRICOLE DANNEGGIATE

LA BOMBA D'ACQUA SCARICÒ 100 MM DI PIOGGIA , IN POCO PIÙ DI UN'ORA, SU SCANZANO J., PISTICCI, BERNALDA, MONTESCAGLIOSO E GINOSA
SCANZANO J. ALCUNE CONSEGUENZE DELL'ALLUVIONE DEL 7.10.2013
LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO 30.7.17
SCANZANO JONICO – Arrivano i risarcimenti alle imprese agricole danneggiate dall'alluvione del 7 ottobre del 2013 che devasto il Metapontino e la vicina Ginosa (TA). Una bomba d'acqua scaricò 100 mm di pioggia in un'ora su Scanzano J., Pisticci, Bernalda, Montescaglioso, e, appunto, Ginosa. Ci furono, oltre ai danni materiali ad opere pubbliche e private, anche quattro morti, tra cui Pino Bianculli, un giovane infermiere di Montescaglioso. Ora, a distanza di 4 anni, l'assessore regionale all'agricoltura della Regione Basilicata, Luca Braia, ha fatto sapere che sono in arrivo per i risarcimenti di quel disastro 785mila euro: “Un altro impegno mantenuto rispetto ai pagamenti in ritardo dei danni da calamità degli anni precedenti. Nel riparto delle risorse accreditate dal Fondo di solidarietà nazionale alla Regione sono stati approvati gli elenchi provvisori per il riconoscimento degli eventi calamitosi eccezionali, riconosciuti dal Ministero delle politiche agricole, dell’ottobre 2013, che saranno pubblicati sul prossimo Bollettino ufficiale regionale (Bur). Nelle prossime settimane saranno pubblicati anche gli elenchi provvisori dei due bandi delle alluvioni che interessarono le province di Potenza e di Matera, investendo soprattutto il Metapontino, tra il 30 novembre e il 2 dicembre 2013”. Ma quante sono le domande pervenute? E quante quelle finanziate? “Le domande pervenute – ha spiegato l'esponente della Giunta Pittella - sono state 401. Trecento quelle finanziabili con un contributo provvisorio di oltre 745mila euro. Risulta ammessa anche l’istanza del Consorzio di bonifica di Bradano e Metaponto con un contributo di circa 40mila euro”. Ma quale sarà l'iter perchè i fondi vengano effettivamente erogati alle imprese rientranti nella graduatoria provvisoria? Braia: “Sono possibili ricorsi che dovranno pervenire, però, entro 30 giorni dalla pubblicazione sul Bur all’Ufficio sostegno alle imprese agricole, alle infrastrutture rurali ed allo sviluppo della proprietà, del Dipartimento politiche agricole e forestali. Ricorsi, ovvio, che andranno esaminati prima di stilare la graduatoria definitiva. Dal momento della pubblicazione di quest'ultima, i beneficiari dovranno, nei tempi che saranno indicati, rendicontare quanto previsto nella loro richiesta. Gli uffici provvederanno, quindi, alle dovute verifiche prima di procedere alla liquidazione del contributo”.



COMITATO TERRE JONICHE. MA LA DELIBERA REGIONALE NON È STATA ANCORA EMESSA”
SCANZANO JONICO – Riserve del Comitato Terre joniche, nato per battersi per i diritti dei danneggiati dalle “calamità naturali” abbattutesi sul Metapontino dal marzo 2011 in poi, sull'annuncio dell'assessore Luca Braia dell'arrivo di risarcimenti per le imprese agricole alluvionate il 7 ottobre 2013. “La delibera regionale – si legge sul sito facebook del Comitato – che ad oggi non è stata emessa e che, quindi, non ci permette di capire cosa preveda, sarà rivolta alle attività imprenditoriali e commerciali tutte siano esse agricole siano esse non agricole che hanno subito danni e che a suo tempo compilarono l'opportuna modulistica. Verranno anche indicati, quindi, gli aventi diritto che all'epoca compilarono l'opportuno modello. Si avranno trenta giorni di tempo per procedere. Nell'attesa di capire cosa dica la delibera in questione a breve Terre joniche si riunirà in assemblea”.

ARTICOLI PUBBLICATI OGGI, 30.7.17, SU LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO



1) Metapontino. Ecco i risarcimenti alle aziende colpite dall'alluvione del 2013. 2) Comitato terre joniche. Ma la delibera regionale non è stata ancora emessa”. 3) San Mauro Forte. Stazione carabinieri forestale inaugurata ala presenza del comandante regionale Mostacchi. 4) Policoro. Richiesta del sindaco Mascia e del vicepreseidente del Consiglio, Gallitelli, a Poste italiane per aprire un secondo ufficio in città 5) Policoro. Avviate le adesioni al Mir, movimento che vuole radicarsi sul territorio regionale. 6) Prima categoria. Mister Labriola lascia il Policoro. 7) Calcio a 5 femminile. Il Borussia Policoro continuerà a giocare nella A2. Main sponsor il Caffè Gizzi. 8 ) Beach volley. La selezione lucana dal Metapontino al Trofeo delle regioni. 9) La band locale si esibirà all'Absolute cafè. Thousand Miles There in scena a Policoro. 10 ) Concorso a Rotondella con pittori e fotografi.

sabato 29 luglio 2017

POLICORO 29 E 30 LUGLIO. FESTA DELLA MADONNADEL CARMINE AL SECONDO PIANO DI ZONA. STASERA ESIBIZIONE DELLA WINE SHOP'S BAND. DOMANI FESTA SOLENNE



LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO 29.7.17
Festività della madonna del Carmine, oggi e domani, a Policoro, nel popoloso quartiere del Secondo piano di zona, nella zona Ovest della città jonica, organizzata della parrocchia del Buon Pastore. Il programma, come avviene per queste celebrazioni, si compone di una parte religiosa e di una laica. La festa, così, avrà inizio oggi, dalle ore 19, con la celebrazione della santa messa ed il ciclo di preghiere del triduo, per proseguire, dalle 21.30, con l'atteso concerto, in piazza Cavalier Nicola Montesano, del gruppo musicale Wine shop's band. Lo storico complesso locale, nato nel lontano 1971 e ricostituitosi alcuni anni fa, presenterà al pubblico il suo nuovo spettacolo dal titolo “Storia e leggenda tour 2017”. In scaletta le sonorità prog tratte da Orme, Premiata forneria Marconi, New trolls, Nomadi, più un omaggio a Pino Mango, scomparso proprio a Policoro mentre si esibiva in una manifestazione di beneficenza. La Wine shop's band è formata da quattro musicisti: Pino Sozio, alle tastiere; Mimmo Cuccarese, chitarre e voce; Roby Di Naccio, al basso; Carmelo Corrado, alla batteria. La festa solenne, però, è in programma domani. Dalle ore 8.30, la santa messa, seguita, dalle 9, dall'uscita nper le vie del quartiere del complesso bandistico “Città di Francavilla in Sinni”. La stessa banda da giro si muoverà, dalle 17, da via Caltanissetta a via Segni per poi seguire la processione della statua della Madonna del Carmine dalla chiesa del Buon Pastore sino a Piazza Segni dove verrà celebrata la santa messa. Dalle 22, in piazza Montesano, concerto del gruppo musicale Antonello canta Venditti. Mezz'ora dopo la mezzanotte, il classico sparo dei fuochi di artificio, della ditta Ennio Stigliano, di Nova Siri, nella zona del castello medioevale, concluderà la festività.

VALSINNI. TRAVERSINE FERROVIARIE IN LEGNO “AL CREOSOTO”. SEQUESTRATO IL SENTIERO SUL MONTE COPPOLO

LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO 29.7.17

VALSINNI – I carabinieri della Compagnia di Policoro hanno proceduto al sequestro preventivo di un'area di 2200 metri quadrati sul Monte Coppolo, nel Parco del Pollino, su cui era stato realizzato un sentiero naturalistico usando vecchie traversine ferroviarie in legno. L'area è stata recintata. Si ipotizzano reati ambientali. Sulla vicenda, tuttavia, gli investigatori mantengono il massimo riserbo. Il “caso” fu sollevato il 15 maggio scorso dall'europarlamentare del M5s, Piernicola Pedicini con un'interrogazione alla Commissione Europea (CE). “È stato rilevato – scrisse l'esponente pentastellato - che il sentiero 990 nei pressi del rifugio Monte Coppolo è tracciato da una scalinata di traversine ferroviarie impregnate di sostanze tossiche quali il creosoto (utilizzato per renderle «impermeabili» agli agenti atmosferici) che conformemente a decisione della CE dovrebbero essere smaltite come rifiuti speciali pericolosi anziché riutilizzati. Secondo l'Agenzia per le sostanze tossiche e registro malattie e l'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro il creosoto è probabilmente cancerogeno per l'uomo. L'Agenzia ha condotto esperimenti sui ratti applicando la sostanza sulla loro pelle. Le cavie hanno riportato lesioni cancerogene e in alcuni casi tumori ai polmoni”. Da qui la richiesta di Pedicini: “Si chiede di specificare quali azioni la CE intenda attivare affinché le autorità locali si mobilitino per avviare lo smantellamento ed il corretto smaltimento delle traversine”. Ora l'intervento di carabinieri e magistratura fa presagire ulteriori sviluppi sulla vicenda. 

ROTONDELLA. CENTRALI E SITI NUCLEARI, ARRIVA IL DENARO DELLA COMPENSAZIONE AMBIENTALE. PER IL MUNICIPIO JONICO STANZIATI 655.392,20 EURO. SOLDI FRESCHI ANCHE ALLA PROVINCIA ED AI COMUNI DI NOVA SIRI, POLICORO E TURSI

IL CENTRO ITREC DELLA TRISAIA
LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO 29.7.17

ROTONDELLA – Finalmente arrivano i soldi tanto attesi ai Comuni sedi di ex centrali e siti atomici dismessi per la cosiddetta compensazione ambientale. Anzi, ad esser precisi, arriveranno in cassa nel prossimo settembre. E' stata già pubblicata, infatti, la delibera di stanziamento del Cipe relativamente all'annualità 2014. Per il municipio collinare e marino del Metapontino, sede dell'impianto Itrec, un autentico “bubbone” nucleare, sono stati stanziati 655.392,20 euro. Soldi freschi, però, arriveranno anche alla Provincia di Matera, 327.696,10 euro, ed ai Comuni confinanti con quello sede della struttura in fase di dismissione come Nova Siri, 98.556,67 euro, Policoro 195.706,27, e, novità dell'anno, Tursi 33.433,15 euro. Certo non sono somme eccezionali ma serviranno a ripianare un po' i bilanci pagando qualche rata di mutuo arretrata o programmando qualche piccola opera pubblica. Ma sentiamo in merito il più esperto, presupponiamo, in fatti “radioattivi” tra tutti i sindaci interessati, vale a dire Vito Agresti (Impegno comune), primo cittadino di Rotondella: “Si, finalmente possiamo dire che i soldi stanziati con legge dello Stato a favore dei Comuni sedi di centrali atomiche e di siti radioattivi d'Italia per compensarli in un certo qual modo delle ingombranti presenze arriveranno. Si tratta, tuttavia, dell'annualità relativa al 2014. Quindi, siamo sempre a tre anni di ritardo da parte dello Stato nei nostri confronti. Oltretutto, è bene ricordare che questi soldi sono versati dagli italiani nella bolletta elettrica. Ma, si sa, le casse centrali sono vuote e molti Governi hanno pensato bene di trattenere i fondi a noi destinati. Tanto è vero che i Comuni nuclearizzati d'Italia, Trino Vercellese (VC), Sessa Aurunca (CE), Caorso (PC), Latina, Saluggia (VC), Roma, Boscomarengo (AL), Ispra (VA) e, appunto, Rotondella, sono in causa con lo Stato per le trattenute del 70% operate sui nostri finanziamenti dal 2005 in poi. Noi dobbiamo avere ben 16 milioni di euro! E c'è già stata una sentenza del tribunale civile di Roma, del settembre del 2016, favorevole ai ricorrenti. La decisione di erogare, però, i fondi del 2014, fa ben sperare. Il Governo Gentiloni dovrebbe sbloccare anche i finanziamenti arretrati. Cosa faremo con questi 655.392,20 euro? Costruiremo la piazza di Rotondella Due, già progettata, e ristruttureremo il campo sportivo di rione Mortella”.



I COMUNI E LA CAUSA VINTA IN PRIMO GRADO CONTRO IL GOVERNO. NELLA VERTENZA IN CORSO ROTONDELLA DEVE OTTENERE 16 MILIONI
ROTONDELLA – Il nucleare divide lo Stato centrale, con i Governi che si sono succeduti dal 2005 (Berlusconi) in poi, ed i Comuni sedi di ex centrali ed ex siti radioattivi dismessi. Qui, a dire il vero, non si tratta di dove allocare le scorie atomiche del Belpaese quanto di vil pecunia. Già, i Governi nazionali hanno fatto, come suol dirsi, la “cresta”, dal 2005 al 2011, sui milioni di euro spettanti, per legge, ai municipi al fine di compensarli per avere sul loro territorio ingombranti fardelli trattenendo per se il 70% dei fondi. Ed i Comuni hanno fatto causa vincendo in primo grado, davanti al Tribunale civile di Roma, nel settembre scorso. Da allora, però, i Governi Renzi prima e Gentiloni dopo stanno resistendo nello scucire i cordoni della borsa. Solo a Rotondella, per quella vertenza, spetterebbero, il condizionale è sempre d'obbligo, ben 16 milioni di euro. Quando arriveranno?

ARTICOLI PUBBLICATI OGGI, 29.7.17, SU LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO



1) Matera. Clownterapia in ospedale. Oasi del sorriso festeggia i suoi primi 9 anni. 2) Rotondella. Centrali e siti nucleari, arriva il denaro della compensazione ambientale. Per il municipio jonico stanziati 655.392,20 euro. Soldi freschi anche alla Provincia ed ai Comuni di Nova Siri, Policoro e Tursi. 3) I Comuni, compreso quello di Rotondella, e la causa vinta in primo grado contro il Governo. Ma c'è una vertenza in corso per ottenere 16 milioni. 4) Scanzano J. Alla 24esima edizione la gara di pesca sportiva del circolo Luna rossa. Fu ideata da Marco Mintrone e Mario Salvatore. 5) Scanzano J. Un convegno sul benessere degli anziani. Organizza il Csa. 6) Valsinni. Traversine ferroviarie in legno “al creosoto”. Sequestrato il sentiero sul monte Coppolo. 7) Scanzano J. Si riunisce l'assemblea cittadina. Si decide su assestamento di bilancio e salvaguardia equilibri. 8) L'affascinante attore sarà al disco club La playa. Gabriel Garko re della notte a Policoro. 9) Tradizioni. Oggi e domani al secondo piano di zona. Policoro celebra la solennità della Madonna del Carmine. Stasera in concerto la Wine shop's band.

venerdì 28 luglio 2017

VALSINNI. SEQUESTRATA DAI CARABINIERI AREA SUL MONTE COPPOLO CON SENTIERO REALIZZATO CON VECCHIE TRAVERSINE FERROVIARIE. NEI MESI SCORSI INTERROGAZIONE IN MERITO DELL'EURODEPUTATO PEDICINI (M5S)

DOMANI ARTICOLO SU LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO
IL M5S SULLE TRAVERSINE FERROVIARIE SUL MONTE COPPOLO
VALSINNI – I carabinieri della Compagnia di Policoro hanno proceduto al sequestro preventivo di un'area di 2200 metri quadrati sul Monte Coppolo, nel Parco del Pollino, su cui era stato realizzato un sentiero naturalistico usando vecchie traversine ferroviarie in legno. L'area è stata recintata. Si ipotizzano reati ambientali. Sulla vicenda, tuttavia, gli investigatori mantengono il massimo riserbo. Il “caso” fu sollevato il 15 maggio scorso dall'europarlamentare del M5s, Piernicola Pedicini con un'interrogazione alla Commissione Europea (CE). 

DOMANI ARTICOLO SU LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO

POLICORO. IVAN MILONE SI AGGIUDICA LA BARMAN COMPETITION “UN COCKTAIL PER LA VITA”. L'EVENTO PER RICORDARE ENZO GALLITELLI

I DIECI FINALISTI DELLA BARMAN COMPETITION

LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO 28.7.17


POLICORO - Ivan Milone, 25 anni, barman al Raro di Bari, con il cocktail inedito “La teoria dei colori” ha vinto la prima edizione della barman competition “Un cocktail per la vita” svoltasi al Club 86, in ricordo di Enzo Gallitelli. Ivan ha vinto un viaggio in Scozia ed un tour con degustazione in una distilleria. La manifestazione è stata organizzata dall’Associazione di promozione sociale “Enzo Gallitelli: Vivere a Colori” dedicata al giovane deceduto a Roma, a 25 anni, il 6 giugno 2016, in seguito ad un incidente stradale. Al secondo posto si è classificato Salvatore Montemurro, barman al Torre del faro di Scanzano Jonico, con “Deja Vu”. Premio consistente in un corso di formazione della Federazione italiana barman (Fib). Terzo classificato è stato Lorenzo Colaiacomo, bartender nel Fondi 1936 di Grottaferrata (Roma), con il cocktail “Susnhine gold”. In premio un set completo di attrezzatura professionale da barman. Questi gli altri 7 finalisti:Daniele Alvarez di Policoro, Rocco Amendolara di Scanzano Jonico, Santino “Sonny” Bagnato di Amendolara (CS), Alessandro Da Terlizzi di Palazzo San Gervasio (PZ), Ilirjan Gojani di Roma, Marco Valerio La Grasta di Molfetta (BA) e Nicola Urgo di Scanzano Jonico. Tre i componenti della giuria: Paolo D’Amore, presidente della Fib Basilicata; Loris Prisciano, Bar & beverage manager del Sud&Food di Taranto; Marco Sdrubolini, docente di American bar e flair e bartender all'Anima e ghiaccio di Frascati (Roma). Nel corso della gara l'artista Mario La Rocca ha realizzato un graffito raffigurante “Enzo, un barman dalla vita a colori”.